Guida ai 3 diversi tipi di quote scommesse

quote-scommesse-sportive

La prima cosa associata alle scommesse sportive sono le quote.

Nessuno scommettitore può piazzare scommesse senza capire cosa significano tutti quei numeri decimali o vari simboli matematici.

Quindi, è ovvio che prima di piazzare la tua prima scommessa dovresti imparare tutto sulle quote scommesse.

Capire il funzionamento delle quote

Le quote giocano un ruolo cruciale quando si tratta di generare profitti nel lungo periodo.

La quota è molto più che un numero che rappresenta quanto si può vincere, ma è anche e soprattutto espressione delle probabilità di realizzazione di un evento.

Maggiore è la probabilità che qualcosa accada, maggiori sono le possibilità di vincere la tua scommessa. Tuttavia, maggiori probabilità si traducono in quote più basse.

Inoltre, i diversi bookmaker online offrono quote diverse, ovvero piazzare la stessa scommessa su due siti di scommesse separati può comportare vincite diverse.

Quindi, non puoi fare a meno di sapere come funzionano le quote delle scommesse sportive e ciò che rappresentano.

Senza capire le probabilità, probabilmente piazzerai le scommesse in base all’opinione personale, che spesso potrebbe causare perdite.

Tipi di quote scommesse e come convertirle in probabilità

quote scommesse

La prima cosa che dovresti sapere è che ci sono tre modalità di rappresentare le quote: quote decimali, quote frazionarie e moneyline o quote americane.

Quote decimali

Le quote decimali sono rappresentate come 1.35, 3.15 e così via.

La conversione delle quote decimali in probabilità viene effettuata tramite un semplice calcolo che prevede la divisione della cifra 1 per le quote decimali e quindi la moltiplicazione del risultato con 100.

Ad esempio, se le probabilità di Cristiano Ronaldo di segnare un goal sono 1.45, si dovrebbe fare quanto segue :

  1. 1 / 1,45 = 0,689
  2. 0,689 * 100 = 68,9%

Pertanto, la probabilità di Cristiano Ronaldo di segnare un gol è del 68,9%.

Quote frazionarie

Concentriamoci ora sulle quote frazionarie; queste sono rappresentate come 5/2, 1/1 ecc.

Calcolare la probabilità di una scommessa utilizzando quote frazionarie sembra un po ‘più complicato.

La formula richiede di dividere il denominatore con la somma del denominatore e del numeratore.

Infine, il risultato viene moltiplicato per 100 per ottenere la percentuale desiderata.

Per semplificare la comprensione, ti forniamo un esempio.

Ad esempio, vogliamo scommettere che Cristiano Ronaldo non segnerà un gol con quote frazionarie 5/2; qui, il denominatore è il numero 2, mentre il numeratore è il numero 5.

Usando la formula precedentemente indicata, ciò che dobbiamo fare è il seguente:

  1. 2 / (2 + 5)
  2. dividere 2 per 7 e ottenere il risultato di 0,2857
  3. 0,285 viene moltiplicato per 100 per ottenere il risultato finale del 28,57%

Quote americane: moneyline

Infine, è il momento di spiegare le quote della moneyline, altrimenti dette quote americane.

Proprio come suggerisce il loro nome, queste sono usati soprattutto negli Stati Uniti, specialmente quando si parla di basket e baseball.

Le scommesse Moneyline sono rappresentate con cifre positive o negative, ad esempio puoi vedere un numero con un “-” o un “+” di fronte.

Facciamo un esempio: i Golden State Warriors sono i favoriti in una partita di NBA e le loro probabilità monelyline sono -120. D’altra parte, i Los Angeles Lakers dovrebbero perdere la partita e le loro probabilità sono +180. La domanda qui è come convertire queste quote in percentuale.

  1. trasformare -120 in 120
  2. somma neutralizzata 120 e 100 per ottenere 220
  3. dividere il primo 120 neutralizzato per 220 (il risultato del punto 2)
  4. moltiplicare il risultato del passaggio 3, ovvero 0,545 per 100 per ottenere il risultato finale del 54,5%

Calcolo delle vincite

esultare vincite

Le quote non solo aiutano gli utenti a calcolare la probabilità che qualcosa accada, ma aiutano anche a determinare le possibili vincite. Vale a dire, indipendentemente dal tipo di quota, i numeri utilizzati per rappresentarle rivelano molto.

Ecco un esempio. Diciamo che le probabilità per una scommessa che vuoi piazzare sono 9/1; questo significa che per ogni € 1 che piazzerai vincerai € 9 netti se la scommessa è vincente. D’altra parte, se le probabilità sono 1/9, puoi aspettarti di vincere € 1 per ogni € 8 che scommetti.

Ora, vediamo alcuni esempi per il calcolo delle vincite con quote decimali anche se sono quelle che usi abitualmente.

Se le probabilità sono 8.0, devi moltiplicare le quote con l’importo della puntata e quindi sottrarre l’importo della scommessa dal risultato.

Infine, analizziamo le probabilità della moneyline.

Se scommetti sulla quota negativa, cioè -150, ricevi € 100 per ogni € 150 scommessi.

Al contrario, scommettere sulle quote positive,  significa che per esempio su +190 ottieni € 190 per ogni € 100 scommesso.

minori 18

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 e può causare dipendenza

AAMS